Elenco post taggati con Guf

Economia

Economia  Nei primi anni successivi alla presa del potere (1922-1925) il fascismo seguì una politica liberista, voluta soprattutto dal ministro delle Finanze e del Tesoro Alberto De Stefani, che attuò un piano di generale riduzione della presenza dello stato nell’economia. Il governo fascista dei primi anni lasciò molta libertà all’iniziativa privata e lavorò sul contenimento [...]

Giovani a Forlì durante il fascismo

di Fabrizio Monti
Il fascismo orchestrando sapientemente violenze e intimidazioni e grazie a un’abile controllo delle masse, riuscì ad ottenere l’adesione di gran parte della popolazione italiana Le organizzazioni giovanili ricoprirono un ruolo fondamentale nel disegno totalitario fascista, e rispetto a tutte le altre si distinsero per il carattere paramilitare.

Il controllo del tempo libero: l’Opera Nazionale Balilla

di Fabrizio Monti
L’Opera nazionale balilla sembrò occupare tutti i territori collegati all’educazione extra e parascolastica e al controllo del tempo libero, sia dell’infanzia che dell’adolescenza, con particolare attenzione alle attività più consone all’ideologia fascista: l’educazione fisica, l’agonismo sportivo e l’addestramento militare.

Organizzazione del tempo libero dei giovani a Forlì

di Fabrizio Monti
…Se qualcuno pensasse che l’appartenenza alle organizzazioni giovanili si potesse risolvere nel possesso della tessera e con questa star tranquillo sbaglierebbe di gran lunga: la vita delle organizzazioni è addestramento, è affinamento, è preparazione morale, spirituale, fisica e militare, specialmente per i reparti maschili…

La guerra

La guerra Il regime fascista vide nella guerra uno sbocco naturale della sua ideologia e politica. Nonostante ciò l’Italia si presentò nel 1940 alla Seconda guerra mondiale particolarmente impreparata e tutta la retorica messa in campo da Mussolini non servì all’esercito sui vari fronti e al paese stesso di evitare una drammatica disfatta. Le esperienze [...]