Ex-Stabilimento S.I.T.A.

Per promuovere i collegamenti interregionali, la Società Italiana Trasporti Automobilistici (S.I.T.A.), che apparteneva al gruppo FIAT, consolidò nel 1935 la sua permanenza in città con la costruzione di un a grande autorimessa. L’edificio di natura industriale venne affidato al geom. Alberto Flamigni, e fu realizzato in cotto con un basamento in travertino. La caratteristica e funzionale finestratura continua venne sottolineata da davanzali e architravi in cemento trattato a finto travertino. La palazzina d’ingresso, che emerge di un piano rispetto al resto ripete, come la vicina palazzina Orsi-Mangelli, la concezione formale del tipico edificio industriale a ponte articolato su due piani. Le due torri angolari stondate trovano riferimenti a soluzioni architettoniche adottate a Bolzano e a Roma da Marcello Piacentini.